Scribacchiando

Candido futuro

“Guardalo, guarda come sta lì tutto tranquillo”.

“Ma chi?”

“Lui, lo straniero. Ne è spuntato un altro, non l’hai visto?”

“Ah, lui. Sì, deve essere arrivato un paio di giorni fa”.

“Eh, succede così, sai. Piano piano questi maledetti vengono tra le nostre fila. E ad un tratto, sbam: non ci siamo più e rimangono solo i bastardi”.

“Shh, abbassa la voce, ti sente”.

“E che mi senta lo straniero! Guarda che colore, che abominio! Bastardo! Ah, invidio i nostri antenati che non hanno assistito a questo scempio. Almeno sono caduti circondati da loro simili e non da diversamente colorati. Ti rendi conto? Il nostro sacro suolo sporcato da questi qua. La nostra identità in frantumi”.

“Succede dappertutto così”.

“E che vuol dire? Quegli imbecilli in fondo se la ridono”. 

“E allora?”

“Illusi. Verranno pure dalle loro parti. Questi qua ci soppianteranno tutti! Mi fai schifo, bastardo straniero! Mi senti? Mi fai schifo!”

Poco più indietro il capello bianco svettava impassibile. 

Il futuro sarebbe stato luminoso. 

Anzi, candido.

2 pensieri riguardo “Candido futuro”

  1. Un gioco. Un gioco letterario gradevolissimo, un racconto minimo, quasi un elzeviro, dal sapore nostalgico della fantascienza statunitense degli anni 50, se non fosse per il paradosso dello splendidamente impossibile punto di vista di una parte del corpo che assiste all’invecchiamento. E poi la finta parabola sul razzismo ed il plot twist dell’elemento fantasy.

    Splendido, assolutamente splendido pur nella sua voluta leggerezza ed assenza (grazie al cielo!) di una vera morale.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.